ANNUNCIATI I VINCITORI DELLA PRIMA EDIZIONE DI PREMIO GAETANO MARZOTTO



Vincono il Premio Gaetano Marzotto i progetti Micro4Art: Microrganismi per il Restauro di superfici lapidee d’interesse Artistico, TICE per crescere e imparare interconnessi e Vinswer.

Gran finale per il Premio Gaetano Marzotto. Oltre mille le persone che ieri sera al Teatro Comunale di Vicenza hanno assistito ad una serata dedicata alle idee nuove e alla creatività, brillantemente condotta da Lella Costa e diretta da Gabriele Vacis. Associazione Progetto Marzotto ha premiato i vincitori della prima edizione di Premio Gaetano Marzotto, il premio voluto da Giannino Marzotto e dalla famiglia e ispirato alla figura del padre Gaetano, per un valore di 400mila euro.

18 i finalisti che sono stati selezionati tra oltre 300 progetti imprenditoriali, in maggioranza startup o spin-off universitari, provenienti da tutta Italia, che hanno presentato progetti di business in settori molto differenti tra loro: dal biomedico all’agroalimentare, dall’educativo ai servizi web.
Si aggiudica il premio per il miglior progetto imprenditoriale di prodotto o servizio con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali per un montepremi di 250mila euro lo spin-off Micro4yoU con il progetto Micro4Art: Microrganismi per il Restauro di superfici lapidee d’interesse Artistico, un nuovo sistema biotecnologico che prevede l’uso di microrganismi per il trattamento e la pulitura di opere d’arte e monumenti. Ha ritirato il premio Annalisa Balloi.

Il progetto Tice per crescere e imparare interconnessi della Cooperativa sociale Tice vince i 100mila euro per il miglior progetto imprenditoriale di servizio con capacità di generare ricadute positive negli ambiti sociali, territoriali, culturali o ambientali. Il progetto ha l’obiettivo di gettare le basi per la creazione di un franchising di ricerca e di interventi educativi e uno spin-off universitario di rilevanza nazionale ed è rappresentato da Francesca Cavallini.

Vincitore del terzo premio, dedicato all’idea imprenditoriale giovane sviluppata nell’area hi-tech con possibilità di sviluppo internazionale è il progetto Vinswer, piattaforma online che fornisce agli utenti la possibilità di monetizzare le loro competenze grazie ad una video chat a pagamento ideata da un team di giovani under 30: Michele Mastroianni, Daniele Alberti e Stefano Mendicino che andranno quattro mesi in Silicon Valley con coaching e mentoring dedicato nell’ambito del progetto Mind The Bridge.

Una cerimonia di premiazione innovativa che ha lasciato spazio sia ai vincitori che ai finalisti. Ognuno dei diciotto progetti d’impresa arrivato in finale è stato infatti “raccontato” da una breve opera video realizzata da giovani videomaker. Ad ogni video è seguita una breve spiegazione dell’idea da parte dei protagonisti guidati dalla conduzione vivace e coinvolgente di Lella Costa.

Nel corso della serata sono intervenuti anche i membri della giuria che hanno spiegato il senso del premio, in particolare Ilaria Capua – Direttore del dipartimento delle Scienze Biomediche Comparate dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, Mario Dal Co – Direttore Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, Luca De Biase – giornalista de Il Sole 24Ore, Stefano Gallucci – Manager ed imprenditore, Federico Marchetti – Fondatore e amministratore delegato YOOX group, Margherita Marzotto – Vice presidente Associazione Progetto Marzotto, Alberto Onetti – Chairman Mind the Bridge, Roberto Siagri, Presidente di Eurotech e inoltre Matteo Marzotto – Presidente ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo e Cristiano Seganfreddo – Direttore generale Associazione Progetto Marzotto.

Comments are closed.