RIPARTE LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO GAETANO MARZOTTO CON UN MONTEPREMI DI 450.000 EURO PER LA NUOVA IMPRESA ITALIANA.

Oggi apre il bando della seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto, il riconoscimento dedicata alla nuova impresa italiana, che oltre a un premio in denaro, mette a disposizione partner e network per sviluppare al meglio il progetto.
Il premio si rivolge a tutti coloro – singoli soggetti, team, imprese – che entro il 30 giugno 2012 presenteranno una nuova idea imprenditoriale che sia in grado di produrre degli effetti economici e sociali positivi sul territorio italiano ma che abbiano una capacità di crescita internazionale.

Il montepremi di 450.000 euro sarà così ripartito:

PREMIO IMPRESA DEL FUTURO – 250.000 euro

Al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali territoriali, culturali o ambientali.
I settori di intervento preferibili sono quelli di riferimento per il Made in Italy: moda e tessile, agroalimentare, turismo, farmaceutico, meccanica, casa, arredamento e ambiente


PREMIO PER UNA NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE – 100.000 euro

Al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali.
I settori di intervento preferibili sono quelli del terzo settore e dei servizi culturali, sociali, alla persona, all’ambiente.


PREMI DALL “IDEA ALL’IMPRESA” – totale 100.000

Alle tre idee di fare impresa più innovative, rispetto alle quali si offre un periodo di residenza all’interno degli incubatori d’impresa H-Farm, M31 e SeedLab – con programmi seed dedicati, percorsi di formazione, tutoring e mentoring – per trasformare tali idee in impresa.
Riservato a giovani di età massima 35 anni.
il premio non verrà corrisposto in denaro.


Il Premio Gaetano Marzotto gode ancora una volta dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e ha il patrocinio del Dipartimento della Gioventù, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, di CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, della CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e di Unioncamere.

Il progetto realizzato in collaborazione con H-Farm, M31, SeedLab e veDrò, vede il coinvolgimento di Advisors quali 360 Capital Partners, Fondamenta SGR, Gradiente SGR, IBAN Italian Business Angel Network, Innogest SGR e Synergo SGR.

Comments are closed.