ASSOCIAZIONE PROGETTO MARZOTTO ALLA GIORNATA NAZIONALE DELL’INNOVAZIONE



E’ stato ribadito anche il 12 giugno alla Giornata Nazionale dell’ Innovazione: sviluppo di idee sostenibili e la nascita di un ecosistema dell’ innovazione sono gli elementi essenziali per uscire dalla crisi e rilanciare l’occupazione, specie quella giovanile. Intorno alla tavola rotonda molti i consensi sugli investimenti nel campo dell’ innovazione; un pò meno semplice è stato stabilire in che modo utilizzare le risorse disponibili.

«L’ Italia è ricchissima di potenziale inespresso di innovazione, soprattutto nei cosiddetti settori maturi, dal fashion al food, al meccanico, che andrebbero rivisti e ripensati con gli occhi della contemporaneità. L’ innovazione italiana è una somma atipica di tecnologia e saper fare di artisticità e creatività, che se non trova però un mercato globale muore e diventa folclore».

Questo quanto sottolineato da Cristiano Seganfreddo, direttore generale dell’Associazione Progetto Marzotto promotrice del Premio Gaetano Marzotto, il premio dedicato all’intraprendere della nuova Italia, e partner nella realizzazione della Giornata dell’Innovazione presso la Confcommercio di Roma.

All’evento ha partecipato il ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Francesco Profumo che ha evidenziato l’importanza di realizzare un solido network tra università, ricerca e imprese: sfruttare la preparazione universitaria, in modo che possa essere utilizzata nella sperimentazione, che a sua volta si mette effettivamente al servizio delle imprese, cioè trovi reale applicazione nella società.

Sono intervenuti, tra gli altri Flavia Amabile – giornalista de La Stampa, Franco Bassanini – presidente della Cassa Depositi e Prestiti, Luigi Nicolais – presidente CNR, Riccardo Monti – presidente Agenzia Commercio Estero, Roberto Cingolani – direttore IT, Stefano Quintarelli – già direttore generale area Digit Gruppo 24 Ore e Davide Giacalone – presidente Agenzia dell’Innovazione.

Comments are closed.