PREMIO SPECIALE UNICREDIT – PREMIO PER UNA NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE: B10MOUSE

B10 Mouse è un software che, mediante l’uso di dispositivi a basso costo, è in grado di rendere autosufficienti persone disabili, permettendo attraverso la voce, il movimento della testa e degli occhi, di interagire con un computer e altre apparecchiature, come totem pubblici, tv, impianti hi-fi ecc.

Sede: B10NIX Srl, Milano.

Team

Paolo Belluco, ingegnere informatico e Ph.D; esperto in ambito HCI; coordinatore progetto, progettazione software, integrazione hardware, UX.

Alessandro Mauri, ingegnere informatico, esperto nell’elaborazione dei segnali biometrici, sviluppo software e algoritmi.

Flavio Mutti, ingegnere informatico e Ph.D; esperto in intelligenza artificiale, sviluppo degli algoritmi di riconoscimento visivo e software.

Tecnologia/Prodotto/Servizio

B10Mouse è un sistema di interazione uomo-computer a basso costo per utenti affetti da disabilità, che utilizza come hardware un sistema di tracciamento markerless di massa quale il dispostivo Kinect for Windows di Microsoft. Il cuore del software è un algoritmo di computer vision, in grado di tracciare la posizione della testa e correlarne i movimenti, anche piccoli, al movimento del puntatore del mouse. Un motore inferenziale (integrato) per il riconoscimento vocale dà la possibilità di interagire attraverso comandi vocali completamente personalizzabili e multilingua. Inoltre, è possibile effettuare diversi tipi di click del mouse attraverso la chiusura/apertura delle palpebre (eye-blink), riconociute da un classificatore creato ad hoc (basato su Support Vector Machine) con un hit rate del 96%.
B10Mouse si presenta come una vera è propria suite di programmi che orbitano attorno al sistema di interazione base. Infatti, sono forniti insieme ad esso un software per la lettura facilitata di documenti, quali ad esempio pdf, e un sintetizzatore vocale, con la possibilità di usare una tastiera con testo predittivo e scegliere tra frasi predefinite, anch’esse modificabili direttamente dall’utente senza la presenza di un operatore esterno. E’ inoltre presente un telecomando virtuale che, accoppiato ad un ricevitore/emettitore IrDA, permette di gestire, attraverso il computer, un televisore e/o altri elettrodomestici (domotica a basso costo).

Ricadute sociali e territoriali

B10Mouse è un sistema affidabile, facilmente utilizzabile, personalizzabile in base alle diverse esigenze degli utenti e a basso costo, nato per permettere al più ampio numero possibile di persone affette da disabilità motorie (distrofie muscolari, tetraplegie, …) di accedere a pieno alle tecnologie moderne, in economia e senza dover rinunciare ad altri ausili di base.
La possibilità di utilizzare un semplice computer e i suoi normali programmi permetterà agli utenti di potersi (re)inserire nel mercato del lavoro più agevolmente, aumentando la qualità di vita propria e delle persone vicine.
La presenza di totem interattivi nei luoghi pubblici (e.g. ospedali e musei), utilizzabili anche da persone con disabilità per mezzo della tecnologia B10Mouse, darà la possibilità di erogare servizi direttamente al disabile senza la necessità di intermediazione e facendo un passo avanti verso l’integrazione.

Analisi del mercato

Secondo recenti dati ISTAT il 2,1% della popolazione italiana soffre di una tipologia di disabilità motoria grave, pari a circa 1.141.000 persone. I numeri ovviamente aumentano di molto se si analizza l’intera Europa. Si stima inoltre che poche realtà aziendali usino ausili informatici per l’accesso al lavoro al fine di aumentare la produttività dei dipendenti con disabilità motorie, sia per il costo di quest’ultimi, che per ignoranza in materia.
Attualmente, gli ausili informatici presenti sul mercato hanno un costo elevato, forniscono solo parziali funzionalità, e in alcuni casi sono scomodi da usare.
B10Mouse, che riunisce in una sola suite dal costo accessibile più funzionalità, è nato per riempire questi buchi nel mercato.
L’analisi ha inoltre evidenziato che la tecnologia sviluppata può essere impiegata in segmenti di mercato differenti da quello degli ausili informatici, quale per esempio il mercato dei totem informativi, per favorire l’integrazione sociale dei disabili.

 

www.b10mouse.com